PULIZIA E PROVA DEI FUMI OFFERTA DESCRIZIONE

Pulizia e prova dei fumi in OFFERTA AL COSTO DI 56,00  iva inclusa


Il lavoro prevede le seguenti caratteristiche:

  • Controllo raccorderia e perdite con verifica di tenuta impianto
  • Controllo carico del vaso di espansione e verifica efficienza della valvola di sicurezza
  • Controllo di tutti i dispositivi di servizio e sicurezza della caldaia
  • Controllo della pressione di esercizio impianto e di quella del gas con taratura livello minimo e massimo sulla valvola del gas se necessario
  • Pulizia della caldaia e della dima bruciatore
  • Verifica di efficienza dei prodotti della combustione e del tiraggio dei fumi con rilascio del bollino della città di Bologna e provincia.

* (Prova fumi ogni due anni  ISCRIZIONE AL CRITER TASSA REGIONALE AGGIUNTIVA, PER I NON ISCRITTI COSTO 7 €)


AVVISO PER PRENOTAZIONI NUOVA STAGIONE 

Si invita la gentile clientela la quale desidera aderire all'offerta della pulizia e prova dei fumi al costo di 56,00 €, a prenotare per tempo una data cosi da fissarla al più presto nella programmazione, permettendo di scegliere facilmente spazi sul calendario favorevoli alle proprie esigenze, con attese e tempistiche calcolate.

Il lavoro di controllo prevede la manutenzione della caldaia con relativa pulizia interna alla camera di combustione e le parti interessate al buon funzionamento; si verifica la analisi della combustione (prova dei fumi), rilascio certificazione e documenti che validano la messa in sicurezza della caldaia.

RICHIEDI UN CONTATTO: LASCIA LA TUA EMAIL E IL NUMERO

REGISTRAZIONE CRITER EMILIA ROMAGNA

Nota Bene: per una corretta registrazione al sistema di censimento e catasto impianti termici della regione Emilia Romagna, chiamato CRITER, ti chiediamo di fornirci gentilmente i dati catastali della tua abitazione. Il sistema del CRITER è in funzione da luglio 2017.

 


BALTUR, SAUNIER DUVAL, HERMANN, BERETTA, RIELLO, ECOFLAM,BIASI

 

CONTROLLI OBBLIGATORI DELLA MANUTENZIONE PERIODICA DELLA CALDAIA

Verranno controllati l'accensione, lo spegnimento e il funzionamento globale della caldaia: questo permetterà di evitare dispersioni che potrebbero essere dannose per la vostra incolumità.
Si procederà quindi ad una attenta analisi dei componenti della caldaia quali: verifica del perfetto funzionamento dei comandi, ricerca di possibili incrostazioni tra gli scambiatori e gli elettrodi, corretto isolamento dei tubi che trasmettono le acque ai termosifoni a ad impianti di riscaldamento a terra, controllo dei bruciatori e pulizia degli stessi, analisi dei fumi in caso sia prevista (viene comunque effettuata se i regimi di bruciatura del combustibile non danno parametri corretti in base alle leggi vigenti).


L'analisi dei fumi è un aspetto importantissimo nella manutenzione della caldaia e non da sottovalutare minimamente: una caldaia che brucia bene e secondo dei parametri corretti vi farà risparmiare notevolmente carburante e quindi costi di esercizio nonché vi renderà più sicuri.
Misurare la quantità e la qualità dei fumi emessi in atmosfera oltre che a rispettare l'ambiente dall'emissione di sostanze nocive ed inquinanti, risulta essere utile nei casi di caldaie a camera aperta dove potrebbero esserci dei ritorni di fumi nocivi all'interno dei locali deve la caldaia è ubicata, con conseguente pericolo per gli avventori di tali spazi.



Ogni quanto è obbligatorio fare la manutenzione della propria caldaia?
Le norme sui controlli sull'efficienza energetica sono variate con l'entrata in vigore del DPR 16 aprile 2013, n. 74 (GU n.149 del 27-6-2013). Particolare importanza riveste l'articolo 7 e in particolare due suoi commi:
"Le operazioni di controllo ed eventuale manutenzione dell'impianto devono essere eseguite da ditte abilitate ai sensi del decreto del Ministro dello sviluppo economico 22 gennaio 2008, n. 37, conformemente alle prescrizioni e con la periodicita' contenute nelle istruzioni tecniche per l'uso e la manutenzione rese disponibili dall'impresa installatrice dell'impianto ai sensi della normativa vigente.  

Qualora l'impresa installatrice non abbia fornito proprie istruzioni specifiche, o queste non siano piu' disponibili, le operazioni di controllo ed eventuale manutenzione degli apparecchi e dei dispositivi facenti parte dell'impianto termico devono essere eseguite conformemente alle prescrizioni e con la periodicita' contenute nelle istruzioni tecniche relative allo specifico modello elaborate dal fabbricante ai sensi della normativa vigente".


SICUREZZA E RISPARMIO ENERGETICO

sicurezza domestica deltagas

Il corretto controllo della caldaia ottimizza il riscaldamento e minimizza il rischio di incidenti o immissione di scarichi pericolosi all'interno della casa.Solo un tecnico abilitato garantisce tale sicurezza. Il controllo periodico non può essere improvvisato, svolto in autonomia o affidato a persone non abilitate.


Risparmio di energia e denaro

Una buona manutenzione riduce il consumo di combustibile; si risparmia energia, si riceve una bolletta più leggera, si evitano le sanzioni da 500 a 3000 euro previste dalla legge (art.15 c.5 del D.Lgs.192/2005) e il pagamento degli oneri di verifica dell'impianto termico.

Rispetto per l'ambiente
Ogni caldaia ha bisogno di scaricare i fumi della combustione nell'ambiente esterno, fumi che contengono, tra le altre sostanze, anidride carbonica, causa dell'effetto serra. Una caldaia in regola brucia meno combustibile, riducendo lo scarico di fumi inquinanti nell'atmosfera.